lunedì 24 aprile 2017 Home | Scrivici | Mappa del sito
Pro Loco Uta

Versione italianaEnglish versionVersión española

La Pro Loco

Dove siamo

Il Presidente

Statuti e Regolamenti

Storia delle Pro Loco

Manifestazioni

Il Gruppo Folk

Festival Internazionale Folklore

Unione Nazionale Proloco Italia

Unione Nazionale Proloco Italia

XHTML 1.0 valido W3CCss valido W3C

Sei qui: Home » Chiese di Uta » Chiesa Santa Giusta

Chiesa Santa Giusta

Foto Gallery Chiesa Santa Giusta

La storia

FacciataLa chiesa parrocchiale si trova lungo la via principale del paese, nel bel mezzo del centro abitato; è di una architettura regolare e bella, di conveniente capacità; costruita sotto l’invocazione della vergine e martire sarda Santa Giusta. In stile gotico-aragonese (o gotico-catalano) dovrebbe risalire agli inizi del XV secolo, la sua costruzione fu iniziata intorno al 1400, quando il paese ritornò a far parte del Regno di Sardegna sotto il dominio dei Carroz, infatti, lo stemma di questo nobile casato spagnolo è scolpito nell’arco del presbiterio e una data è scolpita nella cappella sinistra di fronte all’altare maggiore.

Descrizione dell’esterno

FacciataLa chiesa di Santa Giusta ha una pianta a croce latina; è divisa in tre navate ed è provvista di un campanile a vela collocato sopra il timpano e a questo ne è stato aggiunto, nel 1954 grazie all’opera dell’allora parroco Don Raimondo Fresia e dell’intera popolazione, uno a torre, nel lato destro della chiesa, nel quale è collocato un orologio. Dall’atto di una riunione del Consiglio Comunale, datato 7 Novembre 1842, risulta una delibera riguardo l’edificazione del nuovo campanile che doveva sostituire il vecchio in quanto troppo basso e inappropriato ad estendere il suono delle campane a tutta la popolazione. Il nuovo campanile venne realizzato con le pietre delle rovine della vecchia chiesa di San Cromazio. Il portone è sormontato da un arco a sesto acuto, così come acuti sono anche gli archi delle due monofore che si trovano nella facciata in corrispondenza delle navate laterali (una per nave).

Descrizione dell’interno

interno chiesaL’interno, come la facciata, è in stile gotico-aragonese, la navata centrale è separata da quelle laterali da archi a sesto acuto che si ripetono sia lateralmente che all’interno della navata stessa. Le navate laterali hanno quattro cappelle per parte, nel lato destro abbiamo San Isidoro, Santa Teresina, il Sacro Cuore e San Giuseppe, mentre nel lato sinistro si trovano le cappelle di San Antonio, dell’Assunta, dell’Immacolata e del Rosario. Originalmente, però, le cappelle erano solo tre, due a sinistra e una sola a destra; fu Don Raimondo Fresia che dopo l’alluvione del 1929, insieme ai lavori di riparazione della chiesa fece costruire le altre cappelle.

AltareDopo i restauri del 2002, sono visibili le pietre originarie utilizzate per la costruzione dei pilastri e degli archi, che precedentemente erano intonacate. L’altare maggiore, risalente al 1813, è interamente realizzato in marmi policromi d’ispirazione barocca. La copertura delle navate è realizzata in legno e quella del presbiterio è invece in muratura.

Il Paese

Le chiese Uta

L'Ambiente

Enti Associazioni a Uta

Numeri utili

News

Links

Sponsor

Sponsor

Federazione Associazione Folkloriche Italiane

Seguici su Facebook
Pro Loco UTA

Seguici su Facebook
Gruppo Folk UTA

Via Nuova n° 1 - 09010 Uta (CA) Sardegna Italia Tel: 345 8012482 - Fax: +39 1786023161 - CF: 92028050927
Realizzazione Freelandia.it - Privacy
Tutte le foto presenti nel sito sono di esclusiva proprietà della Proloco di Uta

Torna su